IL PAGELLONE della 29° giornata di SerieA

 

IL PAGELLONE DELLA 29ª GIORNATA DI SERIE A


È finita anche la 29ª giornata di Serie A senza particolari sorprese. Ora è il momento delle Nazionali, ma rivediamo insieme i momenti principali di questo weekend. Le prima tre continuano a vincere e chiudono apparentemente il discorso Champions, considerando le frenate di Lazio e Inter. In fondo nulla da registrare: perdono tutte!

VOTO 10 AL RISCATTO DELLA ROMA

Non è stata una partita da 10 in pagella nel vero senso della parola, però ci sentiamo di premiare la Roma dopo un periodo più che complicato. L’eliminazione in Europa League dopo un’ottima prestazione, la sconfitta contro il Napoli e i problemi dei rinnovi di Totti e Spalletti potevano portare ad altre delusioni. Il gol di Defrel, insomma, poteva essere la mazzata decisiva, ma la squadra ha reagito bene con Dzeko che ha raggiunto i 20 gol in campionato.

VOTO 9 ALLA MARCIA TRIONFALE BIANCONERA

Altra giornata, altra vittoria. Pure sul difficile campo della Sampdoria, la Juve esce vincitrice e si avvicina sempre più al sesto scudetto consecutivo. Ottima prova dei blucerchiati che si battono su ogni pallone e sfiorano la rete, grazie a un Quagliarella in grande forma. Allegri striglia i suoi e urla per tutto il secondo tempo quando la squadra si abbassa troppo. Certo che senza Dybala si complicherebbero tutti i piani…

VOTO 8 AL RITORNO DELL’ATALANTA

L’impegno era per nulla proibitivo – visto che contro il Pescara vincono tutti – però ciò che conta sono i 3 punti e l’eccellente prestazione offensiva degli uomini di Gasperini. La brutta parentesi di San Siro sembra ormai alle spalle e, grazie ai pareggi di Lazio e Inter, si rilancia nella corsa all’Europa! Manca solo all’appello il gol di Petagna per coronare le ottime prestazioni dei nerazzurri.

VOTO 7 AL MILAN VITTORIOSO

Una partita brutta, con poche occasioni e con molto possesso palla sterile ma comunque una partita da 3 punti. Dopo le polemiche arbitrali e l’eccessiva reazione di Bacca e compagni, Montella ha riportato la calma tra i suoi. La vittoria è meritata e il gol di amati Fernandez è una grande soddisfazione per l’allenatore che l’ha voluto dopo averlo avuto già a Firenze. Malissimo il Genoa (voto 1), una prova imbarazzante e degna della classifica attuale…

VOTO 6 AL NAPOLI A DUE FACCE

Primo tempo da 10, secondo tempo da 2. Una sufficienza dovuta solo ai tre punti portati a casa con troppe sofferenze contro il peggiore attacco della Serie A. L’Empoli non si fa buttare giù dal triplo svantaggio ed è autore di una prova di grande carattere, approfittando della disattenzione degli avversari. Sarri era su tutte le furie e vorrà evitare futuri cali di concentrazione. Il Napoli non può più permettersi cali del genere per puntare al secondo posto!

VOTO 5 ALLA NOIA CAGLIARITANA

Bruttissima partita nel caldo del pomeriggio sardo. Uno 0-0 che non serve a nessuno. La Lazio sembrava totalmente un’altra squadra rispetto a quella che ha regalato spettacolo in campionato, mentre il Cagliari non ha regalato nessuna gioia ai tifosi. Unica nota positiva per i rossoblu è non aver subito finalmente gol. La Lazio perde una grande occasione per staccare l’Inter e dovrà recuperare le energie durante la sosta.

VOTO 4 AL PERDENTE SASSUOLO

I neroverdi continuano a giocare male, continuano a sembrare disuniti e continuano a non vincere. Non è più la squadra dell’anno passato anche se i giocatori sono più o meno gli stessi. Defrel impensierisce la Roma ma poco altro, Berardi è sparito dopo l’infortunio e la difesa subisce quantità eccessive di gol. Meglio che la stagione finisca presto per riprogrammare al meglio il futuro…

VOTO 3 AL CROTONE CHE CI PROVA

Il Crotone ci prova a far punti contro la Fiorentina, prende un palo e crea occasioni. Ma quando pensava di aver guadagnato un buon pareggio, Kalinic la mette dentro e la squadra calabrese incassa la sua seconda sconfitta consecutiva

VOTO 2 AL GENOA

Dopo la sconfitta del Derby, la squadra di Mandorlini non reagisce. A San Siro i genoani praticamente non scendono in campo, poco possesso palla e non crea quasi nulla.

VOTO 1 AL PESCARA E PALERMO

Il Pescara incassa la sua quarta sconfitta consecutiva. Ci domandiamo come faccia Zeman ad essere ottimista per una possibile salvezza. Il Palermo non fa meglio. Due squadre non pervenute in questo campionato.

Precedente ANALISI E PRONOSTICI DELLA 29ª GIORNATA DI SERIE A! Successivo Paulo Dybala: una Joya per gli occhi!