Avviciniamoci a Napoli-Juve. Il doppio ritorno di Higuain.

La trentesima giornata di Serie A vede protagonista la sfida tra Napoli e Juventus. I bianconeri verranno ospitati in un San Paolo pienissimo. Lo scorso anno avremmo parlato di match scudetto, oggi parliamo del ritorno di Higuain a Napoli. Oltre ad essere la sfida tra due grandi squadre è il confronto tra i due uomini della panchina: Massimiliano Allegri e Maurizio Sarri. In settimana la gara per aggiudicarsi la panchina d’oro è stata vinta dal tecnico partenepeo. L’allenatore juventino, invece, si è accomodato al secondo posto. Chi la spunterà sul campo? La sfida sarà vista con grande interesse da Roma, Lazio e Inter. I giallorossi, guarderanno il match dopo aver giocato  sabato contro l’Empoli. Più curiosità sul risultato ce lo avranno Inter e Lazio. Entrambe le squadre dovranno sperare in una vittoria bianconera se vorranno avvicinarsi in zona Champions

LA JUVENTUS

La Juventus quest’anno in trasferta con le grandi ha sempre steccato. Due  volta a Milano, Firenze i bianconeri sono usciti sconfitti. A Napoli riuscirà ad uscirne indenne?  E’ anche vero che dopo la sconfitta contro i viola, Massimiliano Allegri ha cambiato il modulo. Il 4-2-3-1 ha portato 9 vittorie su 10 partite oltre al superamento del turno in Coppa Italia e in Champions League. Applausi, fischi o indifferenza per Higuain che ritorna nel suo vecchio stadio? L’attaccante argentino è a secco da dal 28 Febbraio, l’ultimo gol proprio contro la sua vecchia squadra. Sarà questa la partita giusta per sbloccarsi?  Una possibile vittoria, porterebbe i bianconeri sempre più vicino al 6° scudetto consecutivo. Allegri, nonostante gli impegni con le nazionali, ha ritrovato i suoi giocatori più importanti già a inizio settimana (con qualche polemica ad hoc per cercare di destabilizzare l’ambiente). Dybala e Cuadrado, invece, rientreranno in gruppo dopo l’estenuante viaggio transoceanico.

IL NAPOLI

Il Napoli ospiterà i bianconeri due volte nel giro di 5 giorni al San Paolo. A sostegno della squadra ci sarà una bolgia. Il Napoli dovrà esser brava a gestire le energie in questi 180 minuti e non abbassare mai la guardia, perchè i bianconeri potrebbero colpire da un momento all’altro. Sarri opterà per Milik o non rinuncerà al trio delle meraviglie (Callejon, Mertens e Insigne) ? Reina, rientrato prima dalla nazionale sta cercando di recuperare per poter essere presente in campo, ma filtra ottimismo. Il grande carattere e la grinta dello spagnolo potrebbero essere un valore aggiunto alla squadra. Gli uomini di centrocampo e attacco saranno più riposati del numero 7 e 21 della Juve. Da Callejon che è rimasto ad allenarsi a Castel Volturno, passando per le trasferte europee di Insigne, Mertense e Hamsik, nessuno degli uomini di Sarri ha affrontato impegni proibitivi. In casa Napoli non mancano le voci preoccupanti per un addio sempre più vicino del tecnico toscano in seguito alla rottura con il Presidente. Infatti, De Laurentis non si sarebbe congratulato in pubblico con il suo allenatore.

Un biglietto per la finale, un Pass per la Champions e uno scudetto da ricamare sul petto. Questi sono gli obiettivi di Napoli e Juventus. Chi la spunterà nei 180 minuti di fuoco che ci attendono?

Precedente La Nazionale verso Russia 2018: speranza o rassegnazione? Successivo ANALISI E PRONOSTICI DELLA 30ª GIORNATA DI SERIE A!