Altra doppietta per avvisare il Barcellona: Higuain 2, Chievo 0!

La Juventus doveva riportarsi temporaneamente a +9 sulla Roma per concentrarsi solo sul Barcellona. Così infatti è stato! Higuain trascina i suoi compagni alla vittoria con una splendida doppietta. Gli assist vincenti sono di un imprendibile Dybala e di un Lichsteiner non al meglio della sua forma. Per il Chievo solo Birsa e Pellissier provano a impensierire Buffon, ma non arriva l’impresa. Altra vittoria casalinga – 32 consecutive finora – per prepararsi al meglio per la Champions. Martedì allo Stadium arriverà un Barcellona voglioso di dimenticare la sconfitta di stasera contro il Malaga. Sarà in grado Allegri di imbrigliare Messi e compagni?

Il primo tempo inizia con la pressione della Juve, come da pronostico. Ottimi scambi in velocità e molta tecnica per gli 11 scelti da Allegri. Il turnover c’è, ma Dybala, Cuadrado e Higuain sono insostituibili per il tecnico livornese! Al 17′ arriva infatti un ottimo tiro di Khedira dal limite, con Seculin attento. Il Chievo però non si lascia scoraggiare e cerca di approfittare delle disattenzioni avversarie. Sturaro parte male con troppi errori nei controlli e nei passaggi, ma è il suo collega di fascia sinistra Alex Sandro a regalare un sanguinoso pallone a Meggiorini. L’attaccante ex Toro sbaglia il non impossibile passaggio per Pellissier e grazie la difesa di casa. La Juve riprende l’assedio e arrivano i tiri di Dybala, senza trovare la rete! Il giovane argentino decide allora di trasformarsi in uomo assist al 23′. Grandissimo dribbling su Radovanovic e palla per Higuain, che da dentro l’area non sbaglia. Il duo in HD continua a regalare spettacolo, aspettando i blaugrana martedì! Sul finale del primo tempo arriva l’occasione potenziale per Cuadrado, servito dall’ispiratissimo numero 21 della Vecchia Signora. Si chiude 1-0 il primo tempo!

La seconda metà di gara si apre con un’occasione del Chievo che ha l’opportunità di riaprire la partita con un pericoloso tiro di Pellissier respinto da Buffon. Ma la Juventus mette subito le cose in chiaro con Dybala e Higuain incutono terrore nell’area avversaria. I due si cercano, si trovano e danno spettacolo allo Stadium. L’attaccante classe ’93 ha la possibilità di raddoppiare con un calcio di punizione ma la barriera respinge. Il Chievo è vivo durante tutto il secondo tempo e se la gioca a viso aperto. Ma è il Pipita a trovare il doppio vantaggio all’ 84’. Nasce tutto da Dybala che in area innesca Lichtsteiner, lo svizzero la crossa in mezzo trovando Higuain che solo davanti alla porta, la stoppa e la butta dentro. 4 gol in 4 partite per l’attaccante argentino che va a 21 gol in Campionato. La Juventus vince e si porta momentaneamente a + 9 sopra la Roma. Il Barcellona, come abbiamo detto, ha perso con identico punteggio contro il Malaga. Ma martedì sarà tutta un’altra storia!

 

IL MIGLIORE – HIGUAIN

All’inizio era fuori forma. Poi non segnava da cinque partite in campionato e sembrava di nuovo in una condizione non ottimale. Si è detto di tutto per destabilizzare il fenomeno con la maglia numero 9 della Juve. Ma lui ha risposto con 4 gol in 4 giorni, grazie alla doppietta di stasera e a quella contro il Napoli in Coppa Italia, e soprattutto con 21 reti in campionato. Si è caricato la squadra sulle spalle per centrare tutti gli obiettivi prefissati a inizio stagione. Il modulo lo esalta al meglio, rincorre gli avversari anche a pochi minuti dalla fine e soprattutto la sua intesa con Dybala migliore di giorno in giorno. Il Barcellona è avvisato: la Juve in HD vuole arrivare fino a Cardiff!

IL PEGGIORE – RADOVANOVIC

Non parte malissimo, soprattutto grazie alla fisicità con cui tampona le incursioni avversarie. Al 23′ però Dybala lo salta come un vero e proprio birillo, mettendo in evidenza i suoi limiti difensivi. Il centrocampista del Chievo non è abile a leggere la situazione e da quel momento in poi sparisce dal campo. Khedira e poi Lemina non incontrano ostacoli, anche se la colpa non può essere attribuita solo a Radovanovic. Male anche Cacciatore, autore di una prova di poca spinta e troppo nervosismo.

 

I MARCATORI

23′, 84′ Higuain (J).

Precedente I PRONOSTICI della 31ª giornata di SerieA Successivo IL PAGELLONE DELLA 31ª GIORNATA DI SERIE A