Finale da favola per il Milan di Li: 2-2 nel primo Derby Cinese!

La prima volta dei nuovi proprietari del Milan, la prima volta a mezzogiorno del derby della Madonnina. L’inter amministra per 80 minuti il 2 a 0, ma il derby regala sempre spettacolo. Romagnoli la riapre e Zapata all’ultimo secondo la mette dentro. Esattamente come all’andata, il derby finisce 2 a 2, con un altro finale thriller.  Pareggio amaro per i nerazzurri che nelle ultime 3 partite conquistano solo un punto. Li e Suning non portano a casa il risultato, ma certamente il primo sarà più soddisfatto!

Alle 12.30 in punto comincia il primo Derby di Milano targato Cina. Come sempre splendide coreografie ad accogliere i giocatori e arriva anche il record di incassi per i biglietti venduti. Molti cambi e giocatori a sorpresa in campo, da Mati Fernandez a Nagatomo. Poco importa, Orsato fischia l’inizio e parte all’attacco il Milan. Grande pressione offensiva della squadra rossonera che vuole confermare il sesto posto. Il primo brivido del match arriva già al 2º minuto con Deulofeu. Gagliardini- al rientro dopo l’infortunio – perde un sanguinoso pallone a centrocampo, Mati Fernandez serve Deulofeu che perde il tempo per la conclusione e Bacca prova a ribadire in rete al volo sugli sviluppi dell’azione. L’Inter però non si fa intimidire e risponde con Joao Mario che salta due uomini e per poco non trova Icardi in mezzo. Da qui in poi riparte l’offensiva degli uomini di Montella con un gran sinistro di Suso e il palo di Deulofeu – in gran forma anche nei recuperi difensivi per buona parte del primo tempo. Dopo gli attacchi degli ‘ospiti’ ecco che arriva il gol dell’Inter. Il Milan paga la sfortuna e l’imprecisione subendo la rete di Candreva al 36′. Grande lancio di Gagliardini – fino a quel momento sottotono – per l’esterno della Nazionale che parte sul fil del fuorigioco e supera Donnarumma, approfittando di un De Sciglio troppo tenero. I rossoneri subiscono il colpo e gli uomini di Pioli sfruttano l’opportunità per raddoppiare. Al 44′ Icardi e Perisic si scambiano più volte il pallone, fino all’assist del croato per il gol dell’argentino. 2-0 a fine primo tempo e finalmente Icardi si sblocca contro il Milan dopo 8 partite a secco.

La ripresa si apre sempre a marca nerazzurra con il tiro a lato di Candreva. Montella vuole rianimare i suoi, visto che l’uno-due firmato Candreva-Icardi può risultare letale. Ed ecco la reazione puntuale di Kucka che ci prova con una rovesciata centrale. Serve di più per superare Handanovic quest’oggi! Botta e risposta con il contropiede portato avanti da Icardi, ma Perisic arriva stanco dopo aver bruciato Zapata in velocità. Iniziano gli allenatori a muovere lo scacchiere tattico per cercare di chiudere o riaprire la partita. Entrano Edere da una parte e Locatelli dall’altra. Nel frattempo ecco due nuove chances per il Milan sui piedi di Deulofeu e Bacca. Un solo fattore in comune tra tutte le occasioni: il portierone nerazzurro Handanovic. Prima chiude con un guizzo sullo spagnolo ex Everton, poi chiude il colombiano in uscita bassa perdendo per un attimo il pallone (su fallo di Bacca evidente ma non fischiato). L’Inter si difende con Murillo, mentre Montella mette tutti i suoi attaccanti in campo in una sorta di disperato 3-2-5. Gli ingressi di Ocampos e Lapadula però danno i loro frutti all83º minuto, anche se la rete è firmata da Romagnoli. Il difensore riapre la gara con un gol in spaccata su cross di Suso! Si riaccende il Derby e si rianima il popolo rossonero, ma la stanchezza in campo è tanta. In campo c’è molta confusione e l’Inter spreca un contropiede con Eder. 5 minuti di recupero (6 contando che il primo viene perso interamente) per l’assalto milanista. Si scaldano anche gli animi in campo a pochi istanti dalla fine con Locatelli indemoniato dopo il suo ottimo ingresso in campo. I nerazzurri sprecano un’altra occasione con Biabiany e arriva la punizione dolorosissima per Pioli e i suoi. Deulofeu – partita pazzesca per intensità e voglia la sua – conquista un angolo all’ultimo. Orsato lascia giustamente giocare perché si era perso tempo per un fallo su Nagatomo. Come all’andata arriva un gol all’ultimo secondo ma sono i milanisti a gioire questa volta. Batte Suso e Zapata in acrobazia trova il pareggio dopo una spizzata, con Orsato che convalida grazie alla goal line technology. Finisce in pareggio il primo Derby tra società cinesi, ma lo spettacolo e le emozioni hanno accompagnato tutta la partita! Grande festa per Li e il suo nuovo popolo rossonero

IL MIGLIORE – DEULOFEU – 

E’ l’unico giocatore rossonero che ci crede fino alla fine. Impegna Handanovic in più occasioni con tiri da fuori e pericolose accelerazioni. Alla lunga è merito suo se il Milan conquista il pareggio guadagnandosi il calcio d’angolo che porta al gol di Zapata all’ultimo secondo. Durante la metà della partita vive un momento di difficoltà. D’Ambrosio e Candreva lo chiudono sempre e lui non riesce a sfondare, visto che il Milan subisce il contraccolpo per i gol nerazzurri. Nel complesso però è lui il cosiddetto ‘man of the match’!

IL PEGGIORE – MIRANDA –

Fino a pochi minuti prima della dine, sembrava proprio Zapata il peggiore in campo. Subisce le accelerazioni di Icardi e Perisic, è impreciso in fase d’impostazione. Ma il bello del calcio è proprio questo, visto che alla fine è lui l’eroe di giornata. Quindi il titolo di peggiore in campo passa al difensore nerazzurro! Miranda perde infatti il colombiano in occasione del pareggio milanista. Con un po’ di attenzione in più e una marcatura più stretta, staremmo parlando di tutt’altra partita. Per tutta la partita non commette gravi ingenuità, ma l’errore è decisivo.

I commenti sono chiusi.