Bonucci, che la tribuna serva da lezione!

Alla vigilia della sfida di UEFA Champions League, Allegri chiarisce, durante la conferenza stampa il caso Bonucci. Nel pomeriggio alcune indiscrezioni de “La Gazzetta dello Sport”, hanno anticipato che i contrasti con il giocatore non si sarebbero limitati ad una semplice multa – come se fosse un problema pagare certe cifre per il giocatore –  e che, per rispetto nei confronti del resto della squadra, la punizione sarebbe stata esemplare. Infatti l’articolo del quotidiano rosa riportavi la quasi certa assenza di Bonucci sia tra i titolari, sia tra i panchinari. Insomma una sana tribuna per far tornare il difensore con i piedi per terra e ricordare che la società ha la precedenza su tutto e tutti.

Quanto riportato nelle prime ore del pomeriggio è stato poi confermato dallo stesso allenatore della Juventus. Le parole di Allegri spiegano meglio il caso. “Domani Bonucci va in tribuna, sono cose che capitano in una stagione,ma per il rispetto della squadra, tifosi e società era giusto che io prendessi questa decisione e qui il caso è chiuso.” 

L’allenatore della Juventus aggiunge inoltre: ” Concordato con la società, visto che ho avuto una reazione che non fa parte del mio modo di essere e nella mia educazione, nel rispetto della società, dei tifosi e verso gli stessi giocatori e sopratutto verso milioni di persone che mi hanno guardato e  verso i bambini, farò una donazione la prossima settimana a enti che ne hanno bisogno.

Le scuse di Allegri sono arrivate, quanto dovremmo aspettare per quelle di Leonardo Bonucci?

Non ci dimentichiamo che domani la squadra bianconera dovrà affrontare una partita difficile e sentirà la mancanza  di uno dei suoi grandi leader fuori e dentro il campo. Una scelta sicuramente clamorosa pensando al fatto che sia Chiellini che Barzagli non saranno in perfetta forma. Ad Allegri non resta che affidarsi al giovane, ma sempre attento, Rugani.

I commenti sono chiusi.