Inter-Roma 1-3: le pagelle!

Analizziamo le prestazioni degli uomini scesi in campo nel match più importante di questa ventiseiesima giornata. L’Inter subisce ed è disorganizzata, la Roma pressa e vince con merito. Vediamo i voti dei protagonisti!
INTER
S. Handanovic 6.5 – Come sempre ottima prova del portiere interista. Chiude bene nel primo tempo su Dzeko e Salah, ma non può nulla sui bolidi di un sontuoso Nainggolan.
J. Murillo 4.5 – Inadeguato in questa difesa, sente la mancanza di una guida come Miranda e si vede. Non riesce a chiudere sulle ripartenza giallorosse e sbaglia troppo in impostazione. Subisce troppo la fisicità di Dzeko.
G. Medel 5.5 – Nonostante la stazza ridotta, riesce a ostacolare il centravanti bosniaco e tiene a galla la difesa in un paio di occasioni. Macchia la sua prestazione con uno sciagurato intervento che causa il rigore dell’1-3 finale.
D. D’Ambrosio 5 – Colpevole in occasione del rigore che chiude la partita: non regge l’urto con Dzeko e si lascia superare. Sbaglia in più occasioni durante la partita e non dà supporto a Perisic.
R. Gagliardini 5.5 – La prestazione peggiore da quando è arrivato all’Inter. Ingenuo sul primo gol di Nainggolan, troppo leggero e fuori tempo sulla seconda rete del belga, anche se in questo caso il fallo poteva starci. Non regge il confronto con il centrocampista della Roma, ma si riscatta con la palla per Perisic che porta al gol di Icardi.
G. Kondogbia 5 – Malissimo il francese, come tutto il centrocampo nerazzurro. Scoordinato negli interventi, non sembra più il giocatore che mister Pioli aveva ritrovato dopo mesi difficili.
M. Brozovic 5.5 – La sua prova è lievemente migliore rispetto al collega ex Monaco. Il croato cerca di far gioco e si rende pericoloso a fine primo tempo, ma subisce la pressione giallorossa. (55′ Eder 5.5 – Ci prova senza mai sfondare. Si procura un rigore che però Tagliavento non fischia, ma non basta per la sufficienza.)
A. Candreva 4.5 – Non a caso il peggiore insieme a Murillo. Non sfonda mai, sbaglia tutti i cross e non si rende mai pericoloso con i suoi tiri azzardati. Le sue sgroppate in fascia non incidono e il duello viene vinto dall’ex di turno Juan Jesus. Esce tra i fischi. (75′ G. Barbosa 5.5 – Dopo il gol decisivo contro il Bologna, il brasiliano non riesce a ripetersi. Calcia bene un paio di corner senza mai incidere.)
Joao Mario 6 – Uno dei pochi a provarci. Il campione d’Europa con il Portogallo prova a dare ordine in un centrocampo troppo sofferente. Cerca di allargare il gioco sfruttando gli esterni, ma stasera la Roma domina in tutte le zone del campo. Nel finale esce, ma forse era meglio lasciarlo in campo. (80′ Banega s.v. – Non è determinante in alcun modo.)
I. Perisic 6 – Ottimo assist per Icardi, il croato cerca di imporsi sulla fascia sinistra senza mai riuscirci davvero. La migliore giocata della serata arriva nel finale del secondo tempo quando mette a sedere Rudiger due volte, sul risultato già chiuso.
M. Icardi 6.5 – E’ tornato e timbra subito il cartellino. Buona prova dell’attaccante argentino che anche stasera fa il suo dovere. Ottimo il velo per Brozovic, grande spaccata sul gol e complessivamente impegna la difesa giallorossa. Da solo contro tre però non può fare di meglio.
All. Stefano Pioli 5 – La sua Inter sbaglia completamente l’approccio alla gara. Troppo disordine e confusione in mezzo al campo, si sente la mancanza del leader difensivo Miranda. Deve ridar grinta alla sua squadra per riprendere la complicata rincorsa alla zona Champions.
ROMA
W. Szczesny 6.5 – Attento in uscita, non può nulla sul gol di Icardi. Ottimo intervento nel finale su Eder per mantenere il doppio vantaggio.
A. Rudiger 6 – Bravo a chiudere Perisic e a proporsi in fase di palleggio. In un paio di occasioni supporta egregiamente le ripartenze giallorosse, ma sbaglia tenendo in gioco il croato sul gol che riapre la partita. Mezzo voto in meno per il ‘balletto’ mentre protegge palla contro Eder.
K. Manolas 7 – Imperioso in difesa. Chiude tutti i buchi e sfiora il gol con un colpo di testa in posizione regolare, sfruttando la disattenzione difensiva nerazzurra. Forse andare all’Inter a luglio potrebbe essere un passo indietro nella sua carriera…
F. Fazio 7 – Tutti i palloni alti sono suoi. Tecnicamente non eccelle, ma dietro è una sicurezza.
B. Peres 6.5 – Una spina nel fianco per la difesa interista. Supporta le azioni offensive di Salah e Dzeko, chiudendo anche gli attacchi nerazzurri con un paio di ottime diagonali. Spalletti lo fa uscire nel finale per dare più protezione alla difesa. (89′ Vermaelen s.v.)
K. Strootman 6.5 – Innesca l’azione che porta al vantaggio della Roma e recupera un’infinità di palloni. L’olandese è bravo ad impostare, ma viene graziato dall’arbitro quando calcia Eder in area di rigore.
D. De Rossi 6 – Viene ammonito nel primo tempo per un duro fallo su Gagliardini e soffre più del previsto. E’ il meno lucido nel centrocampo della squadra ospite. (84′ Paredes s.v.)
R. Nainggolan 8.5 Una prestazione sontuosa del belga. Unisce la grinta e la voglia di vincere ogni contrasto alla tecnica che gli permette di realizzare due reti magnifiche. Sulla prima sfrutta l’indecisione di Gagliardini, ma ci mette molto del suo per piazzare la palla all’incrocio con uno splendido tiro a giro. Nel secondo tempo sposta con astuzia il centrocampista nerazzurro e insacca con un bolide dopo 60 metri palla al piede. Insomma, un giocatore ormai maturo e insostituibile.
Juan Jesus 6.5 – Bravissimo il brasiliano ex Inter nel chiudere Candreva. Spinge in contropiede ma è sempre attento nelle chiusure difensive. Sembra un altro giocatore rispetto a quello disastroso conosciuto dalle parti di Milano.
M. Salah 7 – E’ sua la prima occasione della gara, ma non riesce a trafiggere Handanovic. E’ sempre temibile quando riparte in velocità e il suo eccellente movimento a portare via l’uomo permette a Nainggolan di trovare la doppietta decisiva. (71′ D. Perotti 7 – Grande impatto per l’esterno offensivo. Segna il suo settimo rigore su sette calciati in questo campionato, dimostrando la sua incredibile freddezza dal dischetto. Suo anche l’assist per Dzeko che però sbaglia con Handanovic fuori dai pali.)
E. Dzeko 7 – Un assist per Nainggolan, un buon tiro parato dal portiere interista e tanta fisicità. Il bosniaco conquista molti palloni e li smista bene sulle fasce. Più che sufficiente la sua prova.
All. Luciano Spalletti 7.5 – La sua Roma realizza la migliore prestazioni in trasferta di quest’anno. Questa squadra sta dimostrando un grande carattere e tiene il passo della Juve capolista. Ormai i giallorossi hanno capito come gestire i vari momenti della partita e si preparano al meglio per il derby di Coppa Italia di mercoledì.
Precedente La Roma tiene il passo della Juve e sbanca San Siro: 1-3 sull'Inter! Successivo La Fiorentina ancora rimontata: il Gallo fa 2-2 al Franchi!