Inter, Roma, Napoli e Fiorentina: vendere per migliorare!

Un titolo provocatorio, ma è quello che si sta verificando per tutte queste squadre! Nessun acquisto di rilievo, qualche rinnovo qua e là e soprattutto aria di cessioni. Roma e Napoli sembravano pronte al salto di qualità definitivo, ma per ora non sembrano affatto migliorate. L’Inter ha i soliti problemi con il fair play finanziario, una costante minaccia che blocca i grandi investimenti. A Firenze invece con Sousa sembra possa partire la spina dorsale della squadra!

ROMA

Di Francesco è tornato a casa, ma la squadra che si ritroverà sarà ben diversa da quella dello scorso anno! Salah ha salutato, direzione Liverpool, per 45 milioni di euro che potrebbero salire a 50 con i bonus. Manolas è attratto dalle sirene russe, visto il ricco ingaggio offerto dallo Zenit (si parla di oltre 3.5 milioni annui). La Roma però è titubante, vorrebbe ricavare di più dalla cessione del greco. Mario Rui invece potrebbe finire al Napoli. Intanto è arrivato il solo Hector Moreno, mentre si puntano Berardi e Defrel. Quasi certo il ritorno di Pellegrini (10 milioni al Sassuolo per il contro-riscatto). Basteranno gli ex neroverdi a migliorare la squadra? E non dimentichiamo del celebre Doumbia, sul piede di partenza ma con pochi estimatori! Sarà fondamentale il rinnovo di Nainggolan.

NAPOLI

Nessuno arriva, nessuno se ne va. Per ora l’unico argomento che agita i cuori dei napoletani è la maglia numero 10. Che finisca sulle spalle di Insigne o no, la società spetta al giocatore e alla società. Anche se la parola di Maradona sembra più importante! In ambito di mercato invece De Laurentiis sembra restio – come spesso è accaduto – ad aprire il portafogli. Ora il Napoli dovrebbe investire per fare il salto di qualità, cercando di prepararsi per il preliminare di Champions. La squadra è con Sarri, ma il tecnico sa di aver ottenuto il massimo. Serviranno innesti, facendo attenzione a non rovinare l’equilibrio dello spogliatoio! Se non si venderà – in primis Ghoulam sul piede di partenza – non arriverà nessuno – Chiesa è stato adocchiato, ma servono innesti dietro.

INTER

In casa nerazzurra si parla sempre di fair play finanziario. Suning ha i soldi, ma bisogna investirli bene e sacrificare qualcuno. Anche perché senza le coppe è difficile trattenere i big! Perisic è descritto come un separato in casa dai tabloid inglesi, visto l’interesse dello United. Murillo doveva essere venduto per fare cassa ma ha rivelato di voler restare. Ranocchia ha molti estimatori e potrebbe rientrare nell’affare Skriniar con la Samp. In mezzo al campo Spalletti vuole recuperare a tutti i costi Joao Mario. Sul piede di partenza quindi Banega, probabilmente di ritorno al Siviglia (9 milioni sono ancora pochi per Sabatini). Anche Ansaldi e Nagatomo rischiano il posto. Molta attenzione anche sul discorso Borja Valero, con il tecnico interista che non chiude al suo arrivo… Davanti si sogna Douglas Costa, ma il giocatore del Bayern preferisce la Juventus per ora!

FIORENTINA

A Firenze i Della Valle hanno deciso di aprire un supermarket, per la conseguenza rabbia dei tifosi! Dopo il piano di Corvino dell’anno scorso, con tante cessioni e acquisti di giocatori stranieri sconosciuti, in questa sessione di mercato si sta ripetendo tutto! L’a.d. della Fiorentina ha lasciato andare il capitano Rodriguez (decisamente migliore dei suoi compagni di reparto) e ora sta per ripetere il caso Baggio. Sembra infatti chiusa la trattativa con la Juventus per circa 50 milioni di euro. Il 10 Viola – dopo le parole d’amore e la scelta di prendersi quel numero pesante – ormai è in silenzio da molto, con il suo destino che sembra segnato. Anche Kalinic potrebbe partire, sempre se il Milan sarà disposto a pagare 30 milioni per lui. Vendere così tanto e ripartire, oppure accontentarsi della zona centrale della classifica?

LAZIO

Anche la squadra di Lotito non va dimenticata, anche se è la più statica finora. Importanti i rinnovi di Milinkovic-Savic e De Vrij, mentre per ora le offerte per Biglia sono state rispedite al mittente. Il Milan sembra averlo mollato, ma non possiamo definire chiusa la trattativa. Tare ha chiesto informazioni sul Papà Gomez, mentre Keita continua la sua ‘guerra’ senza rinnovare.

Precedente Marotta e Raiola parlano, Alex Sandro parte e Donnarumma resta? Successivo Donnarumma e Gagliardini steccano, Saul porta la Spagna in finale!