Juventus-Empoli 2-0, le pagelle!

Vediamo insieme i voti dei giocatori scesi in campo allo Juventus Stadium!
JUVENTUS
Neto s.v. : mai chiamato in causa grazie al lavoro della retroguardia bianconera. Spettatore non pagante, il brasiliano sbaglia solo un paio di rilanci sulle fasce.
Dani Alves 6.5 : il terzino arrivato ‘per la Champions’ dimostra di essere in un buon momento di forma dopo il lungo stop. Ottimo l’assist per Alex Sandro a coronare il costante apporto in fase offensiva.
Leonardo Bonucci 6 : attento in difesa dopo tutte le polemiche della scorsa settimana. Sbaglia in un paio di occasioni ma il suo collega di reparto tappa ogni buco.
Daniele Rugani 7 : una sicurezza e una eleganza uniche nel suo genere. Il giovane centrale non sbaglia mai un intervento, si batte su ogni pallone e la Juve se lo gode a pieno (contando che un certo Caldara sarà il suo futuro partner difensivo).
Alex Sandro 7 : ottima prova del laterale brasiliano che soffre in alcune fasi di palleggio del primo tempo, ma alla lunga surclassa Laurini con anche un gol da vero attaccante.
Claudio Marchisio 6 : non al meglio della condizione, commette qualche errore in impostazione e perde dei palloni sanguinosi nella propria metà campo. Il principino ha bisogno di continuità ma al momento è lui il panchinaro di lusso nel centrocampo del nuovo modulo. (79′ Rincon 6 : ordinaria amministrazione, con un ottimo tacco a centrocampo.)
Miralem Pjanic 6.5 : non il miglior Pjanic, ma quando ha compiti di regia fa viaggiare la palla con classe e precisione. Sbaglia – incredibilmente, viste le sue doti tecniche – una punizione da posizione più che favorevole.
Stefano Sturaro 6 : grinta, corsa e determinazione nel centrocampo bianconero. Inizia da esterno offensivo, ma non ha la tecnica necessaria per quel ruolo e Allegri lo sposta nel centrocampo a tre, dove il sanremese rende meglio. (74′ Dybala 6.5 : entra e crea scompiglio nella difesa degli ospiti. Sfiora il gol con un gran sinistro a giro e l’intesa con Higuain migliora di giorno in giorno. Con lui la squadra si diverte e si vede.)
Mario Mandzukic 7 : è lui l’uomo decisivo della partita. Prima sbaglia, poi si dimentica di calciare, ma alla fine porta in vantaggio la Vecchia Signora con un sontuoso colpo di testa che causa l’autogol di Skorupski. Il croato come sempre non molla mai, un guerriero nato.
Juan Cuadrado 6.5 : nel primo tempo soffre i raddoppi della difesa toscana, non riuscendo a trovare nessuno spunto. Nel secondo tempo sfrutta al meglio lo spazio lasciatogli per crossare e realizza l’ennesimo assist. Il 4-2-3-1 – o 4-3-3 da un certo momento in poi – sembra cucito addosso al colombiano. (85′ Pjaca s.v.)
Gonzalo Higuain 6.5 : ha fame di gol e si vede, però non sfrutta le sponde di Mandzukic ‘masticando’ la conclusione in porta. E’ un pericolo costante quando punta la porta e con la Joya si trova a meraviglia.
All. Massimiliano Allegri 7 : la sua squadra mantiene alta la concentrazione, nonostante i cambi e la semifinale di coppa Italia di martedì contro il Napoli. Bravo a cambiare senza snaturare i suoi, passando a un 4-3-3 più bilanciato visto le difficoltà di Sturaro da esterno.
EMPOLI
Lukask Skorupski 5.5 : sul primo gol compie un grande intervento, ma la palla gli rimbalza addosso e finisce in rete. Sul secondo parte colpevolmente in ritardo.
Vincent Laurini 5 : pessima prova del terzino destro. In avvio sembra poter pressare Alex Sandro, ma nel corso della partita concede all’avversario brasiliano troppi cross e anche una rete – con una marcatura a dir poco inadeguata. (72′ Veseli 6 : ormai la partita è decisa e la Juventus amministra la palla.)
Giuseppe Bellucci 5 : si fa trovare impreparato sullo stacco del gigante Mandzukic e compie un duro intervento duro sul croato. Una serata non facile per il difensore.
Andrea Costa 6 : prestazione migliore rispetto al compagno, fa il possibile per limitare i bianconeri.
Manuel Pasqual 5.5 : impreciso nei cross e negli appoggi, ha bisogno di raddoppi costanti per chiudere Cuadrado. Infatti appena viene lasciato solo, lascia spazio al colombiano che pennella un gran cross per l’1-0.
Rade Krunic 5.5 : inizia al meglio il match con grande grinta, ma oggi il centrocampista non è all’altezza delle sue ultime prestazioni. Il talento non manca, ma la Juventus è troppo più forte.
Assane Dioussé 6.5 : prova di grande quantità e discreta tecnica per il giovanissimo (classe ’97) senegalese. In mezzo al campo ostacola il palleggio juventino con il pressing e si fa sempre dare palla dalla propria difesa. Potrebbe essere avere un eccellente futuro continuando così!
José Mauri 6.5 : anche per lui una prestazione sufficiente. Primo tempo ottimo nell’impostare e nel recuperare palloni, il giocatore in prestito dal Milan è l’unico ad impegnare – poco seriamente comunque – Neto. (78′ Buchel 5.5 : un fantasma l’ex Juve. Da registrare solo un pessimo tiro.)
Omar El Kaddouri 5.5 : un 6 per il primo tempo dove pressa la retroguardia bianconera riuscendo a creare qualche preoccupazione alla squadra di casa. Un 5 per la pessima ripresa in cui scompare dai radar, finendo stremato dai crampi. Ha bisogno di ritrovare la migliore forma l’ex Napoli e Toro.
Guido Marilungo 5 : ha giocato la partita? Dalla formazione pare di sì, ma in campo non ha tenuto un pallone. Totalmente inconsistente la sua prova offensiva. (72′ Thiam 5.5 : tanta voglia per il giocatore proviene dal mondo Juventus, ma poca qualità. L’attaccante commette troppi errori tecnici.)
Manuel Pucciarelli 5 : il capitano toscano deve vedersela con la migliore difesa del campionato. Tanta sofferenza per lui e poca lucidità, la partita più importante per l’Empoli sarà davvero quella di settimana prossima contro il Genoa.
All. Giovanni Martusciello 6 : prepara abbastanza bene la gara, i suoi pressano e costringono allo 0-0 la Juve a fine primo tempo. L’allenatore motiva i suoi ragazzi e l’Empoli non sfigura, ma la legge dello Juventus Stadium non poteva certo essere sfatata dal suo Empoli.

 

Precedente 30 di fila in casa: allo Stadium cade anche l'Empoli Successivo 26ª DI SERIE A: continua la "lotta per retrocedere"; polemiche ed errori arbitrali nelle vittorie di Lazio e Milan!