Le probabili formazioni di Svezia-Italia!

 

Svezia-Italia: siam pronti alla morte?

Vediamo insieme le probabili formazioni di Svezia-Italia! Ventura sceglie la prudenza, a costo di rinunciare agli uomini più imprevedibili sugli esterni (con El Shaarawy in tribuna per fastidi fisici). Dall’altro lato ci sarà una Svezia con pochissimo da perdere, visto che le pressioni sono soprattutto sugli Azzurri.

QUI SVEZIA: ANDERSSON HA UN PIANO…

Così ha parlato il tecnico della nazionale svedese, affermando di aver preparato al meglio la partita insieme ai suoi collaboratori. L’andata in casa di certo è un aiuto per la squadra “meno favorita” di questo spareggio, visto che la spinta del pubblico può dare energie extra. Di certo però il ct Andersson non vorrà prendere gol, per evitare di dover recuperare a Milano. Per questo si affida ad una rocciosa difesa a 4, con Lindelof e l’ex Genoa Granqvist centrali, Augustinsson e Lustig esterni. In porta ci sarà Olsen. In mezzo al campo ecco i muscoli di Ekdal e Johansson. Di certo con Ibra la Svezia avrebbe fatto più paura, ma forse senza di lui sono diminuite le pressioni. Gli scandinavi infatti non sono favoriti e possono stupire, come sa bene la Francia… Davanti infine il 10 Forsberg vorrà confermarsi, aiutando Olsen e Toivonen.

Svezia-Italia: siam pronti alla morte?

QUI ITALIA: 3-5-2 E VECCHIA GUARDIA, MA LA VELOCITA’?

Barzagli-Bonucci-Chiellini e ovviamente Buffon in porta. La ormai ex BBBC juventina si ritrova in Nazionale, vogliosa di ricomporre quel muro invalicabile degli scorsi anni. Nelle ultime uscite la difesa italiana non ha dato certezze e uscire indenni in Svezia darebbe sicuramente morale! In mezzo al campo Ventura si affida a De Rossi, con Verratti e Parolo. Non essendoci ancora il miglior Marchisio, il ct ha deciso di puntare sugli uomini con più presenze. Occhi puntati sul centrocampista del PSG, sarà finalmente la sfida giusta per affermarsi con gli Azzurri dopo le recenti delusioni? Suoi esterni ci saranno due uomini decisamente in forma, che garantiscono spinta e copertura. Darmian e Candreva sono in un buon momento, ma non si può chiedere loro di saltare sempre l’uomo o di fare giocate esaltanti. In compenso i loro cross saranno indirizzati verso Belotti e Immobile (con Zaza acciaccato che tornerà lunedì). Contro per i colossi svedesi i traversoni in mezzo non saranno l’arma migliore, servirà imprevedibilità sulle fasce per non ridursi a calciare sempre da fuori area. Insigne, Bernardeschi ed El Shaarawy out: è davvero la scelta migliore?

La Nazionale verso Russia 2018: speranza o rassegnazione?

Precedente Svezia-Italia: siam pronti alla morte? Successivo Testa, cuore e due gol! ecco cosa serve all'Italia!