Mertens segna, Reina salva: Napoli corsaro all’Olimpico!

Grande prestazione e vittoria convincente per il Napoli in casa della Roma. Dopo un primo tempo con poche emozioni – a parte il primo gol di Mertens – la ripresa regala spettacolo dall’inizio alla fine. I giallorossi subiscono la velocità degli avversari, ma quest’oggi regna l’imprecisione con troppi passaggi sbagliati per entrambe le squadre. La difesa del Napoli regge meglio però e grazie a Reina – autore di un vero e proprio miracolo all’ultimo minuto – porta a casa i tre punti. Vittoria meritata per i ragazzi di Sarri, mentre Spalletti dovrà rivedere le sue scelte e ricaricare i suoi che per la prima volta in questo campionato non vincono all’Olimpico. E con gol e il 2 fisso si verifica il nostro pronostico → I PRONOSTICI DELLA GIORNATA!
 


LA CRONACA

Pronti e via, fischia Banti e si apre la ventisettesima giornata di serie A. Dopo una fase di studio tra le squadre il Napoli  cerca di fare la partita muovendo con rapidità il pallone, La Roma invece approfitta degli errori avversari per ripartire in contropiede sfruttando la grinta di Nainggolan in mezzo al campo e le giocate di Perotti (autore di una rete giustamente annullata per fallo di mano). Nonostante la loro fisicità, i difensori giallorossi soffrono la velocità dei “piccoletti” partenopei. Infatti al 26′ arriva il 17° gol di Mertens in Campionato: grande imbucata di Hamsik per il belga che supera Szczesny con un delicato tocco sotto. 1-0 Napoli ed esultanza particolare a “cagnolino”. I padroni di casa non reagiscono allo svantaggio e il primo tempo si chiude con pochissime emozioni.

Si apre la seconda parte di gara con un breve diluvio ed è tutta un’altra gara. Il Napoli trova subito il raddoppio nuovamente con Mertems: ripartenza veloce su un passaggio ingenuamente sbagliato da Fazio, cross perfetto di Insigne da sinistra e gol a due metri dalla porta. Movimento da grande attaccante e sono 18. Questa volta la reazione c’è. La  Roma – grazie anche agli innesti di Salah e Peres al 7′ – spaventa Reina in più occasioni: da registrare in particolare l’occasione sottoporta di Salah e l’avventata uscita sulla trequarti del carismatico portiere spagnolo. Il Napoli non si fa intimorire e sfrutta le ripartenze con tecnica e ottime triangolazioni. Al 69′ De Rossi – già ammonito –  sgambetta da terra Reina ma il giudice di porta non vede nulla. Un po’ di confusione in campo e sulla panchina degli ospiti con Banti che caccia Sarri. Pochi minuti dopo un brivido per tutti i tifosi napoletani, Mertens tira e si tocca subito la caviglia. Il belga è costretto a uscire (al suo posto Zielinski) e il pensiero va subito alla sfida di Champions contro il Real Madri. Tornando alla gara, la Roma continua a non rendersi pericolosa se non con qualche rara fiammata. Quest’oggi Albiol e Koulibaly e formano un muro, mentre il centrocampo giallorosso è troppo confusionario. Al 39′ Salah a tu per tu con Reina – autore di un pessimo rilancio – centra in pieno il palo non riuscendo ad aprire la partita. E’ invece Strootman a farcela: guizzo sulla fascia di Perotti che brucia Rog e serve l’olandese che la mette dentro con un sinistro preciso. Succede di tutto nei 5 minuti di recupero. La Roma attacca con tutti i suoi effettivi e cerca il pareggio con le ultime energie ma va a sbattere con un Reina mostruoso! Prima disinnesca Salah con un’ottima uscita e poi lo spagnolo compie una delle parate più belle della sua carriera: tiro di Perotti deviato da Koulibaly e parata di puro istinto nonostante il controtempo, la palla sbatte sulla traversa e il portiere è anche bravo a metterla in angolo. Il match finisce con unn innocuo calcio d’angolo per la Roma. Grandissima partita degli uomini di Sarri quasi impeccabili in fase difensiva. I giallorossi escono dal campo  sconfitti ma il pubblico li applaude per la reazione finale. Ci sarebbe da chiedere a Spalletti come sia possibile fare una partita così sottotono per poi riaccendersi negli ultimi minuti.
 IL MIGLIORE – REINA
Mentre scrivevamo alla cronaca e fino al 93′ il migliore in campo era Mertens. Il belga decide la partita con una doppietta e crea costanti pericoli alla difesa avversaria. Solo un problema fisico lo costringe ad uscire. All’ultimo però abbiamo deciso di premiare Reina per gli interventi sontuosi con cui salva il risultato! Se la Roma non trova il pareggio è solo merito dello spagnolo e del suo miracolo sul tiro di Perotti. Il portiere è il simbolo del Napoli sia dentro che fuori dal campo, grazie quest’oggi all’ottima prova di Koulibaly e Albiol.

IL PEGGIORE – FAZIO

Una settimana fa era osannato da tutti… ora sembra completamente un altro giocatore! A San Siro era stato uno dei migliori nella vittoria giallorossa, ma negli ultimi 4 giorni ha dimostrato i suoi limiti tecnici. Felipe Anderson l’aveva bruciato in Coppa Italia, mentre oggi sono Mertens e Callejon a rovinare la giornata a tutto il pacchetto arretrato. Un pallone perso ingenuamente dall’argentino costa caro alla squadra e Spalletti dovrebbe dargli una settimana di riposo…


IL TABELLINO

Roma (4-2-3-1) Szczesny; Rudiger, Manolas, Fazio (7′ Peres), Juan Jesus; De Rossi (34′ Paredes), Strootman; Perotti, Nainggolan, El Shaarawy (7′ Salah); Dzeko. 
All. Spalletti.
  • AMMONITI: Manolas,De Rossi, Perotti
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Rog, Jorginho (21′ Diawara), Hamsik (34′ Milik); Callejon, Mertens (29′ Zielinski), Insigne.
All, Sarri.  
  • AMMONITI: Rog, Ghoulam
Precedente Roma-Napoli la partita principale: LA 27ª GIORNATA TRA ANALISI E PRONOSTICI! Successivo 27ª DI SERIE A: IL PAGELLONE!