Milan padrone del mercato: Conti è il 7° colpo, ma manca qualcosa…

Fassone e Mirabelli all’opera, questo è il tema centrale del mercato milanese! Il nuovo Milan si sta facendo sentire sul mercato, con eccellenti operazioni in entrata (tanti giovani pagando le cifre ‘giuste’). Sono 7 in totale i colpi in entrata, con Conti arrivato dall’Atalanta dopo l’eccellente stagione. La società rossonera però non deve fermarsi qui. Per ora sono arrivati i giovani, mancano ancora gli innesti di esperienza. E servono tante cessioni per regalare altre sorprese ai tifosi già entusiasti!

INIZIA IL RITIRO, CHE ENTUSIASMO PER GLI ACQUISTI!

Musacchio, Rodriguez, Kessié, Calhanoglu, André Silva, Borini e adesso anche Conti. L’ultimo colpo del mercato rossonero è il terzino ormai ex-Atalanta. Dopo essere cresciuto nel fiorente vivaio bergamasco e dopo molte settimane passate a sognare il Milan, Conti realizza finalmente il suo obiettivo! Il presidente Percassi all’inizio voleva 30 milioni, poi ci sono stati problemi per cercare il sostituto Castagne del Genk. Alla fine è stata decisiva la volontà del giocatore, uscito allo scoperto e disposto a non andare in ritiro con l’Atalanta. AI nerazzurri arriverà dunque Castagne, mentre nella trattativa per Conti rientrerà il giovane rossonero Matteo Messina. Operazione complessiva da 27 milioni. Forse il giocatore più pagato, insieme ad André Silva, rispetto a quanto dimostrato in campo, ma con i prezzi odierni la cifra non è folle!

E’ iniziato quindi il ritiro della squadra di Montella, con oltre 4 mila tifosi a incitare i propri beniamini. L’entusiasmo è tornato in casa Milan, dopo annate difficili i soldi sembrano di nuovo esserci. Se aggiungiamo due dirigenti capaci di gestire al meglio le trattative, il risultato per ora è ottimo! L’obiettivo minimo è quello di arrivare in Champions, cercando di portarsi il più avanti possibile in Europa League.

DONNARUMMA, ALLA FINE VINCERA’ RAIOLA

Donnarumma se ne va, poi Donnarumma resta, poi ne arriva un altro di Donnarumma al Milan! L’unico che sembra davvero aver vinto in questa trattative è Raiola. Il procuratore infatti dovrebbe aver ottenuto un ingaggio per il suo assistito da 6 milioni per 4 anni, con anche un milione di ingaggio al fratello del portiere classe ’99. Si parla anche di clausole da 50 e 100 milioni, a seconda della qualificazione o meno in Champions. Il Milan dice di aver scelto il meglio con la famiglia del giocatore, ma la realtà è che Raiola ha ottenuto ciò che voleva (soprattutto se le clausole varranno anche in Italia). In ogni caso domani sapremo di più sui dettagli del contratto. L’ottavo colpo di Fassone potrebbe essere il rinnovo di Donnarumma, anche se la società avrebbe dovuto evitare questi bracci di ferro con il procuratore. Anche il viaggio del portiere a Ibiza al posto di svolgere la maturità non è stato un bell’esempio. La rinascita del Milan deve passare anche per questi aspetti!

COSA MANCA: CENTROCAMPISTA E ATTACCANTE DI ESPERIENZA

Montella dovrà ora essere bravo a far coesistere i nuovi acquisti. La difesa è praticamente fatta con Conti-Musacchio-Romagnoli-Rodriguez (sempre che il tecnico ne voglia schierare 4 e non 3). A centrocampo manca ancora un regista da affiancare al fisico Kessié. Montolivo c’è e vuole restare, ma ultimamente i tifosi non hanno ‘amato il loro capitano. Si parla infatti di Biglia, anche se Tare e Lotito l’hanno tolto categoricamente dal mercato. Dovrebbe arrivare un’offerta da 25 o 30 milioni per far vacillare i biancocelesti.  In alternativa si guarda sempre in Germania, con Mirabelli molto attento ai giovani tedeschi (vedendo anche i risultati all’Europeo e alla Confederations Cup).

Capitolo attacco. Non ha ancora senso ipotizzare lo schieramento, visto che siamo solo al primo giorno di ritiro, ma ci aspettiamo un tridente offensivo con Calhanoglu pronto ad agire dietro le punte. Il trequartista turco – naturalizzato tedesco – sarà uno dei punti fermi della squadra, mentre resta l’incognita degli esterni. Montella infatti ha sempre apprezzato giocare con ali offensive a tutta fascia, per quello si pensa ancora a Keita. Suggestiva la pista che posta a Cuadrado (su cui c’è l’interesse forte dell’Arsenal): l’esterno della Juve non è sul mercato, ma l’arrivo di Bernardeschi e Douglas Costa potrebbe cambiare tutto! Serve anche una punta d’esperienza. Kalinic piace al tecnico e a Mirabelli, con il croato deciso a lasciare la Fiorentina ma serviranno 30 milioni. Resta vivo il sogno dei tifosi Aubemayang, ma la trattativa non è mai partita!

Non sarà semplice il lavoro del tecnico, ma di certo la materia prima è migliore rispetto a quello delle scorse stagioni. Mancano gli innesti di esperienza, visto che per ora sono arrivati solamente i giovani. Poi il piazzamento Champions sarà un obbligo!

QUANTA GENTE DA CEDERE…

Dopo tutti questi acquisti sono una quarantina i giocatori nel panorama rossonero. Troppi, con ingaggi alti e difficili da cedere. Bisogna ridurre la rosa a soli 25 giocatori, con una ventina di potenziali titolari per competere su più fronti. Venduto Poli al Bologna, ora sarà il turno di Kucka in cambio di 5 milioni di euro dal Trabzonspor. Sarà poi il turno di Sosa, Honda e degli altri esuberi che hanno ‘terrorizzato’ i milanisti negli anni passati. Saranno importanti anche i soldi ricavati dalle probabili cessioni di Niang e Bacca. Su di loro c’è il ricco Marsiglia, disposto a prenderli entrambi e il Milan accetterà offerte da 45 milioni. De Sciglio non rinnoverà e sembra destinato alla Juventus. Il vero problema arriva adesso: dopo gli acquisti eccellenti, Fasosne e Mirabelli dovranno snellire la rosa a disposizione!

Precedente Ibra si, Ibra no e intanto Marotta punta il duo Berna-Costa! Successivo Costa alla Juve, James al Bayern, Donnarumma rinnova: le trattative di oggi!